Cosa piantare e cosa raccogliere nell’orto di giugno

Giugno è un mese che regala moltissimi ortaggi e che permette semine e trapianti in vaso o in piena terra, senza troppi timori legati alle intemperie tipiche dell’inverno, o alla calura della piena estate. Naturalmente, con l’avvicinarsi delle alte temperature, la costanza nell’irrigazione sarà per forza un fattore cruciale per la buona riuscita dell’orto, che sia urbano oppure in pieno campo.

Vediamo insieme cosa piantare a giugno, ma anche cosa raccogliere in questo mese.

COSA PIANTARE A GIUGNO E COSA TRAPIANTARE: I LAVORI NELL’ORTO E IL CALENDARIO LUNARE

A giugno la temperatura ormai è più o meno stabile. Quest’anno un po’ più alta del solito, sembra, ma non dovrebbe allontanarsi troppo, alle nostre latitudini, da una media di 27 gradi centigradi, quasi ovunque nel nostro paese. L’uso del semenzaio è consigliato solo in caso di trapianti in tarda estate o per la semina di sedano e cavoli. In questo mese, poi, il suggerimento è pensare a cosa desideriamo raccogliere in inverno.

La luna piena sarà il 14 giugno, la luna crescente (1 giugno), invece, è adatta per seminare verdure da taglio, così da permetterne il massimo sviluppo vegetativo. Le altre specie orticole, invece, potranno essere seminate in luna calante (15 Giugno) ad eccezione di piselli, fagioli, fagiolini e leguminose in generale, che possono essere seminate in entrambe le lune.

Ricordandosi sempre della fase lunare, ecco le specie consigliate per la semina di giugno:

  • pomodori
  • peperoncini
  • ravanelli
  • aglio
  • porri
  • cavoli
  • broccoli
  • finocchi
  • malva
  • camomilla
  • prezzemolo
  • basilico
  • zucchine tonde
  • zucche
  • rucola
  • lattughino da taglio
  • carote
  • cetrioli
  • scarola
  • biete
  • meloni
  • endivie
  • cicorie
  • barbabietole
  • cavolfiori.

Durante i giorni di luna crescente, è consigliato provvedere al trapianto delle specie orticole già cresciute, azione da compiere la sera, con il fresco ed evitando di far battere il sole sulle radici in maniera diretta. Ecco quali trapiantare nel mese di giugno:

  • fragole
  • pomodori
  • peperoni
  • zucchine
  • melanzane
  • peperoncino
  • sedano
  • melanzane
  • bietola
  • cavolo nero.

QUALI LAVORI FARE NELL’ORTO DI GIUGNO CON LA LUNA CALANTE

Alcuni semplici lavori da approntare proprio in questo mese nell’orto, durante la fase di luna calante, saranno:

  1. La riproduzione mediante stoloni delle piantine di fragole.
  2. Un trattamento preventivo per i pomodori mediante macerati naturali, di cui via avevamo già parlato nell’articolo dedicato all’orto di aprile.
  3. La solita cimatura, sempre delle piante di pomodoro, in modo da permettere un buon e cospicuo raccolto.
  4. La potatura delle piante: i residui di questa operazione possono essere aggiunti nella compostiera.
  5. La semina in semenzaio delle specie orticole autunnali.
  6. Un’abbondante irrigazione
  7. La realizzazione di sostegni per le piante rampicanti, come pomodorini e piselli.

COSA RACCOGLIERE NELL’ORTO A GIUGNO?

Giugno come abbiamo visto è un mese ricco di frutti, ortaggi e fiori: potremo raccogliere molte specie diverse che ci permetteranno di preparare conserve e sughi perfetti da consumare tutto l’anno. Eccone alcune:

  • fragole
  • zucchine
  • peperoni
  • insalatine
  • rucola
  • asparagi.

Inoltre moltissime piante aromatiche e officinali raggiungono l’apice della propria concentrazione di principi attivi e aromatici, il cosiddetto periodo balsamico, proprio nel mese di giugno. Ecco quindi che erbe come:

  • menta
  • melissa
  • camomilla
  • malva
  • bardana
  • iperico
  • achillea
  • calendula
  • borragine
  • basilico
  • prezzemolo
  • salvia
  • rosmarino
  • origano
  • timo
  • maggiorana
  • erba cipollina.

possono venire raccolte ed essiccate per il loro successivo impiego in infusi, tisane e decotti.

Infine ecco quali fiori potrete seminare nel mese di giugno per attrarre impollinatori e rendere il vostro orto ancora più bello e ricco:

  • garofano dei poeti
  • altea
  • margherita
  • petunia
  • campanella
  • astro
  • crisantemi
  • zinnia
  • calendula.

Ma ora mettiamoci a tavola, e proviamo ad assaporare quanto di buono ci offre l’orto di giugno.

GLOSSARIO

  • Cimatura, taglio della cima delle piante.
  • Compostiera, conosciuta anche come biocompostiera, contenitore adatto ad accogliere i rifiuti organici i quali, durante la permanenza nello stesso, vanno incontro al processo di decomposizione aerobica e producono compost.
  • Macerati, prodotti ottenuti attraverso il processo di macerazione naturale delle foglie di alcune piante.

Ora siete pronti ad affrontare uno dei mesi più proficui e interessanti per chi ama l’orto e pratica la coltivazione di semplici specie orticole e mangerecce, con un programma di semine e tanti suggerimenti utili per ottenere un ricco raccolto e piante sane e rigogliose.

 

Articolo di: “www.ilgiornaledelcibo.it”